Quando fare la valigia per il parto e come farlaQuando fare la valigia per il parto e come farla? Son domande che è necessario porsi quando il tempo stringe.

Fare la valigia per l’ospedale non è una di quelle cose da lasciare all’ultimo minuto, anzi è meglio farla con un certo anticipo, perché vuoi le doglie, la confusione o l’emozione potrebbe non esser così semplice prepararla e potrebbe essere semplicissimo scordarsi molte cose.

Quando fare la valigia per il parto?

Direi che a circa 28 settimane di gestazione sia già il momento di pensarci, più passa il tempo maggiore è il rischio di andare incontro alle doglie e di essere ostacolate dal pancione.

Quando fare la valigia per il parto e come farla

Chi è alle prime armi ovviamente si domanda: cosa mi servirà?

La prima cosa da mettere in borsa sono i documenti: carta d’identità valida, tessera sanitaria e le varie ecografie e gli esami svolti durante la gravidanza.

Quindi per la neo mamma occorrono:

  • almeno 3 camicie da notte con bottoni sul davanti per facilitare l’allattamento

  • reggiseni comodi in cotone di una taglia in più

  • mutande usa e getta

  • assorbenti per eventuali perdite post parto

  • vestaglia e ciabatte e calze di cotone

  • coppette assorbilatteQuando fare la valigia per il parto e come farla

  • spazzolino,dentifricio, deodorante, spazzola per i capelli, burrocacao, crema idratante

  • un cambio di vestiti

  • asciugamani

  • cellulare e caricabatterie

  • lettore mp3 e riviste

  • una fascia o una guaina post-parto

Cosa serve invece al neonato?

  • Tutine a seconda della stagione

  • body di cotone o magliette

  • copertina

  • prodotti per l’igiene del bambino

  • pannolini

  • mutandine e calzini

  • cuffietta

Ok, quando fare la valigia per il parto: fatto! Cosa metterci dentro…manca qualcuno?

I papà, certamente non potevamo scordarci di loro.

Pile cariche per qualsiasi oggetto decidiate di usare per filmare l’evento, scheda memoria pulita, telefono carico e batteria di scorta o comunque cavo per la corrente. Qualcosa da bere e qualcosa da mangiare.

Sangue freddo e preparazione psicologica per l’emozione del grande evento!

 
Mi chiamo Silvia sono Mamma, Blogger e Naturopata dedita alla ricerca del benessere e del mantenimento dello stato di salute grazie ai rimedi naturali e a una sana alimentazione. Diplomata in Perito Aziendale nel 2000. Nel 2008 conseguo anche il diploma in Scienze Naturopatiche ad indirizzo Psicosomatico. Continuo a studiare Floriterapia , Aromaterapia, Fitoterapia, Cristalloterapia, Riflessologia, Medicina Cinese, Alimentazione Naturale e discipline come Meditazione, Reiki per il riequilibrio emozionale ed energetico. Ho conseguito l’attestato in Fitoterapia funzionale riequilibrio metabolico, drenaggio e detossificazione. Sto approfondendo la metodologia dello studio parentale e della scienza della formazione come assistente all’infanzia oltre alla Naturopatia Infantile. Scrittrice e Copywriter.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.