Mangiapannolini: un acquisto prenatale indispensabile antiodore

0
10
Mangiapannolini
Mangiapannolini1

Le coppie che si apprestano a diventare neogenitori devono acquistare un sacco di prodotti per la prima infanzia, tra cui è ormai diventato immancabile il mangiapannolini. È davvero utilissimo e tutti raccomandano di acquistarlo e sistemarlo subito vicino al fasciatoio per rendere veloce e facile il cambio del pannolino.

I consigli del sito www.portalebimbo.it sono quello che serve alle neomamme e ai neopapà.
Se ancora non sapete che cos’è e come funziona, ecco una breve guida che vi spiega tutto quanto a proposito del bidone mangiapannolini.


A che cosa serve


Il bidone mangiapannolini accoglie i pannolini usati e solo quelli. Alcune persone lo chiamano anche maialino poiché questo bidone spesso viene decorato come se fosse un simpatico animaletto.

Mangiapannolini
Mangiapannolini


Ben presto vi accorgerete che il problema dello smaltimento del pannolino usato diventa primario a causa dell’odore che emana. Nei primi anni di vita, il bambino che mangia solo latte va cambiato molto spesso e le feci sono davvero maleodoranti.
Forse non vi siete ancora posti il problema, ma dove mettere i pannolini usati che puzzano sarà sicuramente un problema quando il bambino arriva.

Il mangiapannolini è il prodotto che vi risolve il problema in un attimo e con il minimo ingombro. Il bidone è ben chiuso e blocca la fuoriuscita di odore che non si sente né vicino al fasciatoio né nel resto della casa.


Quando usare il mangiapannolini


Tenere i pannolini sporchi anche solo un paio di giorni nel normale bidone delle immondizie è problematico per colpa del cattivo odore che ne deriva. La maggior parte delle mamme consiglia fortemente, l’acquisto del bidone mangiapannolini a tutti quei genitori che non possono buttare via le immondizie quando vogliono, cioè chi abita in un Comune che prevede la raccolta dei rifiuti differenziati porta a porta.

pannolini
pannolini


Chi invece ha la possibilità di buttare via i pannolini quando lo desidera, allora può non trovare necessario questo prodotto, a patto che si abbia cura di buttare via i pannolini ogni giorno o anche più volte al giorno perché il neonato va cambiato davvero moltissime volte.


Dove si buttano i pannolini sporchi


I pannolini usati vanno sempre e solo buttati nei rifiuti indifferenziati. Per chi fa la raccolta differenziata, si tratta del residuo secco, detto anche indifferenziato o inorganico. La dicitura precisa dipende dalle disposizioni del Comune, ma resta il fatto che non è possibile riciclare il pannolino.


È vero che esistono i pannolini lavabili che sono più ecologici e riducono notevolmente i rifiuti indifferenziati, obiettivo importantissimo e fondamentale per la salvaguardia dell’ambiente. Questi pannolini sono realizzati con prodotti che si lavano come tessuti assorbenti e simili. Rispetto al passato, i pannolini lavabili sono migliorati e garantiscono un bimbo pulito e asciutto.


Bisogna però avere la cortezza di cambiare il bambino spesso, appena il neonato sporca il pannolino altrimenti i liquidi possono penetrare e arrivare a bagnare gli indumenti e anche il lettino. I pannolini lavabili si possono pulire a mano oppure anche in lavatrice con lavaggio delicato, seguendo le istruzioni riportate sulla confezione.

 
Previous articleEstate in Romagna: alla scoperta dei più bei parchi della riviera
Next articleCambio casa, cambio utenze: guida pratica
Mi chiamo Silvia sono Mamma, Blogger e Naturopata dedita alla ricerca del benessere e del mantenimento dello stato di salute grazie ai rimedi naturali e a una sana alimentazione. Diplomata in Perito Aziendale nel 2000. Nel 2008 conseguo anche il diploma in Scienze Naturopatiche ad indirizzo Psicosomatico. Continuo a studiare Floriterapia , Aromaterapia, Fitoterapia, Cristalloterapia, Riflessologia, Medicina Cinese, Alimentazione Naturale e discipline come Meditazione, Reiki per il riequilibrio emozionale ed energetico. Ho conseguito l’attestato in Fitoterapia funzionale riequilibrio metabolico, drenaggio e detossificazione. Sto approfondendo la metodologia dello studio parentale e della scienza della formazione come assistente all’infanzia oltre alla Naturopatia Infantile. Scrittrice e Copywriter.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.