Esercitazione antincendio a casa con i bambiniGenitori preparati e non, come affrontereste un incendio in casa con i vostri figli? Avete mai pensato di fare un’esercitazione antincendio a casa con i bambini?

Gli incidenti domestici purtroppo possono capitare e gli incendi ne fanno parte. Cosa potrebbe accadere se i vostri figli si trovano da soli in casa e scoppia in un incendio?

Regolarmente sarebbe bene fare delle simulazioni, inoltre occorre installare un segnalatore di fumo che suoni in caso di problemi.

Esercitazione antincendio a casa con i bambini

Vi forniamo una linea guida per organizzare un’esercitazione antincendio in casa.

E’ molto importante spiegare ai bambini cos’è un incendio e perché sia il fuoco che il fumo sono pericolosi.

  1. Preparare i bambini spiegando loro che si sta per fare un’esercitazione antincendio

  2. Far scattare l’allarme antifumo

  3. Insegnare ai bambini il numero dei pompieri e le frasi che devono dire, il nome e cognome dei genitori e l’indirizzo di casa.

  4. Spiegare ai bambini che se si trovano in una stanza, la loro camera ad esempio, devono prima toccare la maniglia della porta e se è bollente non uscire perché dietro può esservi il fuoco. Se invece è fredda possono aprire e raggiungere l’uscita.

  5. Se da sotto la porta entra del fumo, occorre spiegare che è meglio non uscire dalla stanza ma chiudere la fessura con una coperta ed aprire la finestra per chiamare aiuto.

  6. Una volta fuori dalla stanza occorre verificare che non vi sia fumo e che la via d’uscita sia libera, per sicurezza è meglio far gattonare i bambini in modo che non si espongano al fumo.

  7. Raggiunta l’uscita o un balcone, chiamare aiuto: gridare ed agitare le braccia.

Esercitazione antincendio a casa con i bambini

Le esercitazioni antincendio con i bambini Esercitazione antincendio a casa con i bambinipossono cominciare già all’età di 4 anni. Occorre anche insegnar loro che se si è raggiunti dal fuoco e ci si bruciano i vestiti si devono rotolare per terra. Non devono per nessun motivo usare ascensori, né scale se son troppo piccoli, rischierebbero di esporsi ulteriormente al pericolo. Cercando una via di fuga in balcone non devono sporsi o salire sulla ringhiera ma solo gridare ed agitare le braccia per attirare l’attenzione dei passanti.

E’ molto utile fare una pianta della casa con le vie di fuga da raggiungere, tracciando il percorso con colori diversi.

Durante l’esercitazione, si possono usare delle sagome di cartone per segnalare dove si trova il fuoco e quindi di volta in volta i bambini devono imparare ad intraprendere scelte sui percorsi da seguire.

Ai bambini più grandi si può insegnare ad usare un estintore ma soprattutto che non è un giocattolo.

Periodicamente fare il giro delle uscite di emergenza con i bambini e fare una simulazione d’incendio.

 
Mi chiamo Silvia sono Mamma, Blogger e Naturopata dedita alla ricerca del benessere e del mantenimento dello stato di salute grazie ai rimedi naturali e a una sana alimentazione. Diplomata in Perito Aziendale nel 2000. Nel 2008 conseguo anche il diploma in Scienze Naturopatiche ad indirizzo Psicosomatico. Continuo a studiare Floriterapia , Aromaterapia, Fitoterapia, Cristalloterapia, Riflessologia, Medicina Cinese, Alimentazione Naturale e discipline come Meditazione, Reiki per il riequilibrio emozionale ed energetico. Ho conseguito l’attestato in Fitoterapia funzionale riequilibrio metabolico, drenaggio e detossificazione. Sto approfondendo la metodologia dello studio parentale e della scienza della formazione come assistente all’infanzia oltre alla Naturopatia Infantile. Scrittrice e Copywriter.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.