Crescita dei denti nei bambini: problemi e soluzioni

0
18
Crescita dei denti nei bambini: problemi e soluzioni

Crescita dei denti nei bambini: problemi e soluzioniCari genitori prima o poi arriva il fatidico momento: la crescita dei denti nei bambini.
E’ un evento che di solito si verifica a partire dai 6-8 mesi e che si porta dietro piccoli problemi e fastidi, in primis il disagio dei bimbi.

Crescita dei denti nei bambini: i disagi

Pare proprio che durante la crescita dei dentini, i bambini non siano solo infastiditi dal dolore ma dalla sgradevole sensazione di qualcosa di nuovo in bocca.
Ecco quali sono i sintomi della dentizione:

  • gengive gonfie e infiammate, la prima causa di dolore per cui fra l’altro il bambino non riesce a mangiare
  • iperproduzione di saliva
  • irritabilità
  • febbre, può capitare molto spesso che si verifichi mentre spuntano i dentini
  • disturbi del sonno
  • necessità di mordere

Crescita dei denti nei bambini: rimedi e soluzioni

Cosa si può fare per alleviare i fastidi?
1. Massaggiare le gengive con un dito per attenuare le coccole
2. spiegare al bambino cosa succede e coccolarloCrescita dei denti nei bambini: problemi e soluzioni
3. distrarre il piccolo giocando
4. asciugare la saliva spesso
5. comprare gli appositi massaggia gengive per favorire la dentizione
6. evitare pasti caldi
7. se si manifesta la febbre è il caso di portare il bambino dal pediatra onde evitare la presenza di virus
8. dare al bambino un ghiacciolo che anestetizza le gengive
9. scegliere pomate naturali lenitive adatte ai bambini, a base di timo, o di calendula o di malva o di camomilla. Evitare quelle al miele che possono causare carie precoce
10. acquistare giocattoli morbidi e lisci connettenti gel refrigeranti che si raffreddano in frigo, sono adatti a questo scopo
11. non dare al bambino il ciuccio se lo ha già smesso e non cospargerlo di zucchero o miele

Crescita dei denti nei bambini: cosa fare dopo

Una volta che sono spuntati i dentini è il momento di approntare una nuova lista di cose da fare:
1. fare la prima visita dal dentista (il meno traumatica possibile)
2. abituare il bambino a lavarsi i denti da solo due volte al giorno (comprare dentifrici adatti e uno spazzolino simpatico)
3. attenzione all’alimentazione, se è troppo ricca di zuccheri si espone il bimbo al rischio carie.

 
Previous articleIl paracetamolo in gravidanza: cosa c’è da sapere
Next articleZika: il virus che danneggia i neonati
Mi chiamo Silvia sono Mamma, Blogger e Naturopata dedita alla ricerca del benessere e del mantenimento dello stato di salute grazie ai rimedi naturali e a una sana alimentazione. Diplomata in Perito Aziendale nel 2000. Nel 2008 conseguo anche il diploma in Scienze Naturopatiche ad indirizzo Psicosomatico. Continuo a studiare Floriterapia , Aromaterapia, Fitoterapia, Cristalloterapia, Riflessologia, Medicina Cinese, Alimentazione Naturale e discipline come Meditazione, Reiki per il riequilibrio emozionale ed energetico. Ho conseguito l’attestato in Fitoterapia funzionale riequilibrio metabolico, drenaggio e detossificazione. Sto approfondendo la metodologia dello studio parentale e della scienza della formazione come assistente all’infanzia oltre alla Naturopatia Infantile. Scrittrice e Copywriter.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.