Home Salute e Benessere Esercizio fisico dopo il parto, quando riprendere

Esercizio fisico dopo il parto, quando riprendere

Quando diventi madre, hai molto meno tempo per l’esercizio fisico ed è sempre più difficile praticarlo. Inoltre, i cambiamenti ormonali, l’affaticamento e una moltitudine di doveri possono togliere la motivazione anche per brevi e facili allenamenti come ad es. le Passeggiate. Non chiedere troppo a te stessa, ma anche non arrenderti.  L’attività fisica dopo la gravidanza potrebbe non essere facile, soprattutto all’inizio, ma se trovi forza anche per un breve allenamento, il tuo benessere migliorerà sicuramente in modo significativo.

Ricordati non devi gareggiare con nessuno, confrontare con qualcuno e mantenere una distanza di sicurezza dal limite della tua resistenza, ogni corpo è diverso e ogni donna passa la gravidanza in modo diverso.

Quando puoi iniziare l’esercizio fisico dopo il parto?

Le donne che vogliono rimettersi in forma dopo la gravidanza sono clienti abituali dei club di fitness. Cercano aiuto dai personal trainer, ci sono anche classi speciali per le madri, dove possono venire con i loro bambini. In entrambi i casi, l’istruttore dovrebbe sapere quali esercizi proporre per ottenere i risultati attesi in modo sicuro.

L’associazione americana di ostetrici e ginecologi (ACOG) presenta l’opinione che dopo la gravidanza è bene riprendere gradualmente l’esercizio fisico. È importante attendere la luce verde del medico o dell’ostetrica. Si raccomanda spesso che la giovane madre interrompa l’allenamento e l’attività fisica intensiva fino a sei settimane dopo un parto naturale e dodici settimane dopo il taglio cesareo.

E’ consigliato iniziare già il primo giorno. Naturalmente non intendo ginnastica o corsa, solo esercizi silenziosi eseguiti inizialmente nel letto d’ospedale, e poi a casa, senza carichi esterni. Le prime start-up e gli esercizi speciali non solo aiutano nella rigenerazione, ma prevengono anche le complicazioni. Devono essere iniziati il ​​prima possibile, perché nei primi giorni dopo il parto i cambiamenti puerperali avvengono più intensamente e gli esercizi facilitano e accelerano la loro inversione.

Se inizi a praticare esercizio fisico nel puerperio, ricorda che gli esercizi che fai non possono causare alcun disagio, dolore o debolezza. In tal caso, interrompere l’esercizio e consultare il medico.

Quando si tratta di correre, esercizi ad alta intensità, o quelli che richiedono salti, la questione è un po’ più difficile. Gli esercizi che hanno un impatto enorme sul pavimento pelvico e sono iniziati troppo presto possono causare molti danni seri. Da incontinenza urinaria da sforzo a prolasso di organi riproduttivi. Ecco perché ti consiglio sempre di aspettare almeno dieci settimane per questo tipo di allenamento. Dopo il taglio cesareo, ancora più a lungo.

 
Previous articleCosa fare a Bologna coi bambini e come raggiungerla da Roma
Next articleBambini e cibo: un rapporto particolare
Mi chiamo Silvia sono Mamma, Blogger e Naturopata dedita alla ricerca del benessere e del mantenimento dello stato di salute grazie ai rimedi naturali e a una sana alimentazione. Diplomata in Perito Aziendale nel 2000. Nel 2008 conseguo anche il diploma in Scienze Naturopatiche ad indirizzo Psicosomatico. Continuo a studiare Floriterapia , Aromaterapia, Fitoterapia, Cristalloterapia, Riflessologia, Medicina Cinese, Alimentazione Naturale e discipline come Meditazione, Reiki per il riequilibrio emozionale ed energetico. Ho conseguito l’attestato in Fitoterapia funzionale riequilibrio metabolico, drenaggio e detossificazione. Sto approfondendo la metodologia dello studio parentale e della scienza della formazione come assistente all’infanzia oltre alla Naturopatia Infantile. Scrittrice e Copywriter.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.