studiare a casa Studiare a casa un tempo non era un problema, ma parliamo di epoche abbastanza lontane da noi, eppure si pone di nuovo la questione.

L’homeschooling in realtà è diffusa in certe Paesi ed in certe culture dove i genitori scelgono di non mandare i figli a scuola ma d’istruirli loro stessi.

E’ legale? Sì, il genitore deve garantire l’istruzione non è obbligato a mandarlo a scuola e i ragazzi devono poi sostenere gli esami.

Studiare a casa: come funziona

I genitori s’incaricano di dare un’istruzione ai figli secondo i loro tempi e metodi, i ragazzi poi devono sottoporsi annualmente ad alcuni esami di valutazione per accertare l’apprendimento. Si può iniziare da bambini e proseguire al liceo.

In America ma anche in Europa è abbastanza diffuso mentre da noi non è ancora un fenomeno eclatante.

Niente voti, compiti e interrogazioni? Ognuno ha il suo metodo ma quello che è sicuro è che distaccare il genitore dall’insegnante non è facilissimo.

Studiare a casa: pro e contro

Vediamo quali sono i pro e i contro di questa tecnica d’insegnamento:

PRO

  • si aiuta il bambino a scoprire le proprie attitudini

  • non c’è omologazione e competizione

  • il metodo d’insegnamento è personalizzato

CONTRO

  • socializzazione limitata

  • imparzialità del genitore

  • non partecipazione alle prove per misurare se stessi

  • si prolunga l’attaccamento ai genitori

  • il bambino può essere emarginato o trattato diversamente dai coetanei

Insomma studiare a casa può comportare meno fatica per i genitori (in teoria), chi non lavora può stare a casa eseguire l’istruzione del figlio ma chiaramente occorre valutare l’elenco i pro e i contro.La fase più difficile è il distaccamento dal genitore per passare all’insegnante e poi quello del figlio che si stacca dai genitori e che  in questi casi è invece invogliato a stare a casa.

 

Cosa ne pensate dell’homeschooling?

 
Mi chiamo Silvia sono Mamma, Blogger e Naturopata dedita alla ricerca del benessere e del mantenimento dello stato di salute grazie ai rimedi naturali e a una sana alimentazione. Diplomata in Perito Aziendale nel 2000. Nel 2008 conseguo anche il diploma in Scienze Naturopatiche ad indirizzo Psicosomatico. Continuo a studiare Floriterapia , Aromaterapia, Fitoterapia, Cristalloterapia, Riflessologia, Medicina Cinese, Alimentazione Naturale e discipline come Meditazione, Reiki per il riequilibrio emozionale ed energetico. Ho conseguito l’attestato in Fitoterapia funzionale riequilibrio metabolico, drenaggio e detossificazione. Sto approfondendo la metodologia dello studio parentale e della scienza della formazione come assistente all’infanzia oltre alla Naturopatia Infantile. Scrittrice e Copywriter.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.