Viaggiare in treno, per i bambini, è un’avventura. Un’esperienza divertente e ricca di emozioni, perché sia davvero piacevole per bambini e genitori però, si deve fare attenzione ad alcuni particolari come itinerario, comfort e accessori. Senza dimenticare i costi, Trenitalia negli ultimi tempi ha pensato alle famiglie rinnovando le Offerte Trenitalia Famiglia e migliorando i servizi a bordo dedicati ai viaggiatori più piccoli, in questo modo risulta più facile e divertente affrontale il tragitto in treno. Ecco come organizzarsi per viaggiare in treno con i bambini.

Progettare il viaggio in treno con i bambini

I bambini sono curiosi e il treno è un mezzo che li attira fin dai primi anni di vita quando iniziano a giocare con i trenini che mamma e papà regalano e restano affascinati dal treno visto passare alla stazione. I bimbi amano salire e viaggiare sul treno che da giocattolo si trasforma in realtà, amano guardare dal finestrino il paesaggio e salutare le persone ma a lungo andare anche questa novità li annoia e iniziano ad agitarsi.

Per tenerli occupati bisogna dare loro qualcosa da fare che li diverta quindi via libera a carta e colori da utilizzare sfruttando il tavolino apribile del treno, disegnare o colorare gli album già pronti piace ai piccoli turisti soprattutto se partecipano anche i genitori. In alternativa si può portare del pongo per creare animaletti, omini, case o, perché no, un bel trenino. Un mini puzzle è un’altra idea che può divertire facendo passare un po’ di tempo sul treno.

kids 2985782 1920 1 1024x683 - Viaggiare in treno con i bambini

I giochi da viaggio sono molti e facilmente reperibili, come per esempio la dama calamitata in modo da non perdere i pezzi durante il tragitto creando scompiglio. Sui moderni treni vi è anche la possibilità di collegarsi al wifi in modo gratuito per utilizzare un tablet o lo smartphone per mostrare ai bimbi i loro cartoni animati preferiti o giocare, la tecnologia in questo caso è molto utile.

Viaggi in treno con i bambini: itinerari

I viaggi molto lunghi però risultano snervanti per i bambini che non sopportano di stare troppe ore seduti quindi, se possibile, meglio scegliere viaggi a breve durata. Ci sono alcuni treni con percorsi a breve durata che possono servire per far conoscere ai bambini il treno e abituarli a questo mezzo di trasporto anche in vista di viaggio più lunghi futuri, ecco di seguito alcuni itinerari interessanti:

• Il Treno della Bernina Express parte dall’Italia e percorre la Svizzera con un viaggio di circa 2 ore che va da Tirano fino a St. Moritz. Lungo il percorso della Ferrovia Retica si gode di un paesaggio spettacolare tra le montagne svizzere. I bambini hanno la possibilità di portare con sé la biciclettina senza costi aggiuntivi in modo da poterla utilizzare una volta giunti a St. Moritz.

• Il Flyer trenino storico che da Genova raggiunge Casella seguendo una tratta di circa 25 chilometri, viaggia lentamente e questo consente ai bambini di abituarsi al movimento del mezzo. L’elettromotrice A2 risale al 1929 ed è stata reataurata da poco mantenendo le caratteristiche dell’epoca sia all’esterno che all’interno realizzato in legno, velluto e ottone. La partenza è dal Piazza Manin e il percorso è caratterizzato da pendenze, curve strette e il paesaggio che si alterna tra i primi tratti a picco sul mare per poi addentrarsi nell’entroterra attraverso tre valli: la Valbisagno, la Valpocevera e la Valle Scrivia. Da qui di possono fare passeggiate in altura a piedi o in bici, quest’ultima si può portare sul treno. A bordo viene raccontata la storia del trenino e sono previste anche laboratori e attività per i bambini.

• Il Treno Natura il Val D’Orcia, un viaggio nel tempo che entusiasmerà grandi e piccini. Il treno è a vapore ed ha ancora le carrozze originali, un vero gioiello che farà vivere ai bambini un’avventura davvero speciale come quelle che vedono in tv o nei libri illustrati. Tra sbuffi, fischi e cigolii vi sono diversi itinerari da scegliere per attraversare il territorio senese ammirandone i paesaggi tra campagna e greggi di animali al pascolo. I bambini ne saranno entusiasti e non avranno bisogno di altro diversivo. Una volta arrivati ci si può divertire tra i sentieri nella natura o visitando una fattoria toscana, o ancora vivere la storia del luogo tra castelli, borghi e pievi.

Come migliorare l’esperienza in treno per grandi e piccini

Prima di affrontare un viaggio in treno in compagnia di bambini ci si deve rifornire di alimenti graditi ai bambini compresi dolci, patatine, panini, biscotti e tutto di più in modo da farli contenti e rendere il viaggio più piacevole. Inoltre se i piccoli soffrono di mal d’auto è probabile ma non certo, che soffrano anche il mal di treno, per tale ragione è meglio premunirsi di un limone tagliato a fettine che succhiandole bloccano la nausea o, nei casi più gravi, il braccialetto o le compresse adeguate all’età.

Se vi è un neonato non bisogna dimenticare la borsa con tutto il necessario per il cambio, il biberon con tisane idrosolubili e latte se serve, omogeneizzati e tutto ciò di cui ha bisogno. Non bisogna dimenticarsi del sacco nanna per il riposino e un contenitore con i giochi che lo tranquillizzano come la sua giostrino preferita e cose nuove che attraggano la sua attenzione. Per i più grandicelli qualche gioco e uno o due libri magari nuovi e a tema treno.

ducks 1426010 1920 1024x349 - Viaggiare in treno con i bambini

È importante fare una lista di ciò che serve prima di partire e soprattutto portare quell’oggetto che tranquillizza il bambino, ce n’è sempre uno. Inoltre un piccolo kit di pronto soccorso con disinfettante e cerotti ci stanno sempre bene. Una sana e preziosa abitudine è scegliere i posti che si trovano vicino alla toilette del treno, in modo da non dover correre tra le carrozze in cerca del bagno, soprattutto se vi è più di un bambino.

Vantaggi e offerte per viaggi con bambini sul treno

I treni Italo hanno un’area Smart in cui è possibile trovare la carrozza Cinema dove poter guardare i film Medusa e si può prenotare il posto in tale area senza alcun costo aggiuntivo.
Viaggiando con Frecciarossa i bimbi da 0 a 4 anni non pagano il biglietto se non occupano un posto.
I treni di Trenitalia sono forniti di fasciatoi, ma non in tutte le carrozze meglio prenotare i posti nelle vicinanze se si viaggia con neonati.
Sulle Frecce di Trenitalia inoltre ai bambini è dedicata un’accoglienza particolare con “Welcome drink Bimbi e Junior” grazie al quale i bimbi ricevono snack, bevanda e un omaggio.

 
Previous articleCellule staminali del cordone ombelicale: utilizzi attuali e progetti
Next articleSky al femminile. I canali e i programmi per donne
Mi chiamo Silvia sono Mamma, Blogger e Naturopata dedita alla ricerca del benessere e del mantenimento dello stato di salute grazie ai rimedi naturali e a una sana alimentazione. Diplomata in Perito Aziendale nel 2000. Nel 2008 conseguo anche il diploma in Scienze Naturopatiche ad indirizzo Psicosomatico. Continuo a studiare Floriterapia , Aromaterapia, Fitoterapia, Cristalloterapia, Riflessologia, Medicina Cinese, Alimentazione Naturale e discipline come Meditazione, Reiki per il riequilibrio emozionale ed energetico. Ho conseguito l’attestato in Fitoterapia funzionale riequilibrio metabolico, drenaggio e detossificazione. Sto approfondendo la metodologia dello studio parentale e della scienza della formazione come assistente all’infanzia oltre alla Naturopatia Infantile. Scrittrice e Copywriter.

6 COMMENTS

  1. mi hai fatto venire in mente quando ero piccolina e con i miei viaggiavamo in treno per andare a trovare degli amici….. mi ricordo che la cosa mi divertiva molto…..

  2. Farò leggere l’articolo a mia cognata che ha due bimbi piccoli e non ama spesso viaggiare con loro perchè sono delle pesti ^^

  3. Non ho mai viaggiato in treno coi miei figli proprio perché tenerli buoni è un’impresa! Il giro del Bernina Express però sembra molto interessante

  4. Mia figlia da piccola amava viaggiare in treno era un esperienza sempre diversa e unica ottimi consigli cara

  5. è un’esperienza da far vivere ai bambini, viaggiare che sia in treno, in auto, in aereo è qualcosa da fargli fare fin da piccoli e ogni volta è un’esperienza diversa!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.