Come tagliare le unghie ai neonatiEcco un argomento che suscita terrore nei neogenitori: tagliare le unghie ai neonati. Scatta il panico, le dita sono minuscole, le unghie praticamente invisibili ma affilate come rasoi. Bisogna tagliarle per forza? Assolutamente sì perché il bimbo potrebbe graffiarsi.

E se il neonato piange? E se non sta fermo? E se gli faccio male? Quesiti e dubbi giustissimi ma noi abbiamo trucchi e soluzioni per voi.

In questa piccola guida cerchiamo di capire come tagliare le unghie ai neonati senza paura.

Come tagliare le unghie ai neonati: i metodi

  1. Il sonno: il meodo più semplice è tagliarle mentre dormono

  2. La canzone: se si svegliano cantare una canzoncina per distrarli e coccolarli

  3. Il bagno: dopo il bagnetto così son più morbide e più rilassati

  4. La filastrocca: cantare una filastrocca e far sembrare il taglio delle unghie un gioco

  5. Distrazione: tagliare le unghie dei neonati mentre sono distratti dai familiari o da qualcos’altro, l’importante è che non si agitino

  6. Tv: se son più grandetti e la tv li distrae, tagliare le unghie davanti alla tv

  7. Storielle: tranquillizzare i bambini agitati inventando storielle e facendo smorfie per farli ridere

Come tagliare le unghie ai neonati: i consigli

Se in alcuni casi il taglio è difficile o sconsigliato perché potrebbe causare infezioni, allora si possono utilizzare Come tagliare le unghie ai neonatidelicatamente le limette di cartone e poi si passa alle forbicine dalla punta arrotondata. Ovviamente il tagliaunghie è da escludersi.

Se l’unghia è ancora attaccata al polpastrello niente da fare, tutta l’operazione è da rimandarsi.

Ricorrete ad una buona illuminazione per facilitarvi il compito e prima di tagliare prendete il dito del piccolo e tirate il cuscinetto carnoso lontano dall’unghia in modo da esser più sicuri.

Tenete il bimbo in una posizione tranquilla, fra le vostre braccia.

Certo l’incidente può capitare ma non sarà grave, se il ditino di ferisce basta medicarlo, se però il sangue non si arresta consultare il pediatra.

 
Mi chiamo Silvia sono Mamma, Blogger e Naturopata dedita alla ricerca del benessere e del mantenimento dello stato di salute grazie ai rimedi naturali e a una sana alimentazione. Diplomata in Perito Aziendale nel 2000. Nel 2008 conseguo anche il diploma in Scienze Naturopatiche ad indirizzo Psicosomatico. Continuo a studiare Floriterapia , Aromaterapia, Fitoterapia, Cristalloterapia, Riflessologia, Medicina Cinese, Alimentazione Naturale e discipline come Meditazione, Reiki per il riequilibrio emozionale ed energetico. Ho conseguito l’attestato in Fitoterapia funzionale riequilibrio metabolico, drenaggio e detossificazione. Sto approfondendo la metodologia dello studio parentale e della scienza della formazione come assistente all’infanzia oltre alla Naturopatia Infantile. Scrittrice e Copywriter.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.