Rubens Barns le bambole empatiche da gioco e da terapia

26
47
rubens barns
Fonte Immagine Rubens Barns

Le bambole empatiche Rubens Barns, nascono in Svezia nel 1996, prendono il nome dalla parola svedese Barn che significa bambino e Rubens dal nome del padre di Ewa Jarenskog la creativa designer di ceramica che ha realizzato le  Rubens Barns insieme allo stilista Teruko Wahlström

Come nascono le Rubens Barns e loro sicurezza

Le bambole artigianali di Rubens Barn sono chiamate “therapy dolls” oppure “empathy dolls”, ovvero bambole da terapia o bambole empatiche.

Questo tipo di bambole definite anche empatiche nascono dal pensiero di una mamma svedese che pensò a questo modello di bambola gioco per aiutare il figlio malato terminale ad esprimere le sue emozioni oltre che ad avere conforto da questo nei momenti difficili della malattia.

E’ difficile pensare a una bambola come a uno strumento “curativo”  e che sia addirittura empatico, ma queste bambole sono veramente straordinarie, sviluppano la comprensione e anche la comunicazione con gli altri.

Il legame con queste bambole è dato principalmente dalla loro struttura,poiché sono realizzate artigianalmente. La parte esterne è in cotone biologico certificato (capelli, pelle e vestiti), l’interno è in 100% poliestere. Sono morbide con un peso distribuito su tutto il loro corpo. Hanno uno sguardo e un sorriso dolci che aiutano a creare una relazione.

rubens barns ark
Fonte Immagine Rubens Barns

E’ un gioco sicuro per un bambino, lo può maneggiare e prendere in bocca senza rischi perché priva di parti staccabili, idoneo quindi anche ai più piccoli che sono ancora alla scoperta di ciò che li circonda con la bocca.

Infine sono facili da lavare anche in lavatrice, messe al sole per la loro asciugature e il prodotto è subito igienizzato per i vostri bambini, ricordate di usare sempre prodotti per il lavaggio BIO.

Rubens Barns: caratteristiche e quale scegliere

Le bambole Rubens Barns, come abbiamo detto sono realizzate artigianalmente, sono curate nei minimi dettagli per questo sono bambole empatiche le loro caratteristiche sono le seguenti:

  • braccia morbide, ma non flosce;
  • postura delle gambe lievemente rannicchiata, facili da abbracciare;
  • hanno ombelico e capezzoli;
  • grandezza simile a quella di un neonato;
  • tratti somatici simili a quelli di un bambino;
  • sguardo laterale, non fissano il bambino e questo crea meno ansia nel gioco;
  • occhi espressivi che aiutano i bambini ad esprimere le loro emozioni.

Le Rubens Barns sono di vario tipo e adatte alle diverse età dei bambini: da 0 a 3 anni e dai 3 anni in su.
Variano anche a seconda della grandezza, ce ne sono di piccole (da 33 a 38 cm), medie e grandi (possono arrivare a misurare oltre 50 cm).

rubens-barns-ringo
Fonte Immagine Rubens Barns

I modelli di Rubens Barns in commercio sono diversi:

  • Cutie : sono le più piccole e quindi adatte fin dalla nascita, misurano circa 33 cm.
  • Cutie Activity bambole realizzate ognuna con caratteristiche per un’attività specifica come la pittura, la costruzione, la cucina…
  • Goodies Ringo: adatte fin dalla nascita con sonaglio o con un delicato massaggiagengive per i piccoli.
  • Kids : sono poco più grandi delle cutie e hanno le stesse caratteristiche, sono grandi circa 36 cm.
  • Rubens Barn Original: queste sono le più grandi che vengono prodotte e misurano circa 50 cm. Per essere maneggiate perfettamente sono consigliabili i 3 anni di età.
  • Rubens Ark: sono bambole accompagnate dai vestiti che ritraggono animali, aiutano il bimbo ad entrare in empatia anche con il mondo animale.
  • Rubens Baby: misurano circa 45 cm e sono dotate di genitali. Inoltre hanno un fiorellino in bocca che permette di ciucciare il dito.

La linea delle Rubens Barns non può certo mancare poi dei vestiti per il cambio, un altro strumento per insegnare ai bambini a prendersi cura del loro gioco e ad esempio ad insegnargli a vestirsi da soli.

Rubens Barns: per bambini e adulti perché regalarla

Innanzitutto è importante fare il modo che i nostri figli sviluppino empatia e sappiano comunicare le loro emozioni, per crescere degli adulti che sappiano relazionarsi con gli altri in piena autonomia e sappiano esprimere le loro emozioni nella relazione con gli altri.

Inoltre le Rubens Barns sono bambole adatte non solo ai bambini piccolissimi, maschi o femmine, ma sono adatte anche ad anziani e adulti.

Molti centri geriatrici le usano per i loro pazienti, nella terapia di demenza senile o Alzheimer,dove hanno trovato un ottimo riscontro.

Idonee all’utilizzo per i bambini con disabilità, quando arriva un fratellino o sorellina o durante le fasi si sviluppo del bambino. L’utilizzo di queste bambole per il gioco serve molto per capire alcuni concetti che spiegati a voce ai bambini piccoli possono essere complicati, come ad esempio utilizzare il vasino o la cura di un neonato.

rubens-barns

Utilizzate nelle terapie, anche per patologie psichiatriche o con gravi forme di autismo, diventano un vero amico per i bambini che li accompagna nei loro giochi, a fare la nanna o a superare una paura e/o un trauma. Stimolano i bambini a prendersi veramente cura di loro come se fossero a tutti gli effetti un essere umano.

Essendo realizzate artigianalmente non si trovano bambole identiche in ogni particolare per questo sono veramente uniche e da un valore senza eguali rispetto ad altre bambole in commercio.

Sono bambole di pezza che ricordano molto la tradizione delle bambole della nonna, ma con delle caratteristiche moderne, corredate di vestiti.

Da operatrice olistica e da mamma ritengo che queste bambole siano un ottimo strumento per i nostri bambini, se volete acquistarne una potete CONTTATARMI direttamente o chiedere al CENTRO NATURAMENTE BOTANICAS.

 
Previous articleAllergia neonati : quali sono i sintomi?
Next articleChiama Amore – Brand Richiamo degli Angeli il regalo per San Valentino
Mi chiamo Silvia sono Mamma, Blogger e Naturopata dedita alla ricerca del benessere e del mantenimento dello stato di salute grazie ai rimedi naturali e a una sana alimentazione. Diplomata in Perito Aziendale nel 2000. Nel 2008 conseguo anche il diploma in Scienze Naturopatiche ad indirizzo Psicosomatico. Continuo a studiare Floriterapia , Aromaterapia, Fitoterapia, Cristalloterapia, Riflessologia, Medicina Cinese, Alimentazione Naturale e discipline come Meditazione, Reiki per il riequilibrio emozionale ed energetico. Ho conseguito l’attestato in Fitoterapia funzionale riequilibrio metabolico, drenaggio e detossificazione. Sto approfondendo la metodologia dello studio parentale e della scienza della formazione come assistente all’infanzia oltre alla Naturopatia Infantile. Scrittrice e Copywriter.

26 COMMENTS

  1. Non le conoscevo, anche se ho due figlie piccole. un giocattolo empatico è un ottimo modo per prendersi cura di un bambino

  2. Bambole bellissime! ne avevo sentito parlare di recente durante il periodo natalizio… trovo molto bello l’idea che che siano “bambole empatiche”. Sicuramente un ottimo regalo

  3. ne ho sentito parlare recentemente ma non sapevo tutte queste info che hai condiviso tu oggi, sono daccero molto belle queste bambole……

  4. Non connoscevo queste bambole fino ad ora e trovo che siano davvero adatte al motivo per cui sono state create ! Troppo aventi questi svedesi ! Mi piace il modello Cutie!

  5. Ma sbaglio o c’erano anche quando avevo 10 anni io?perche` proprio assomigliano alla mia Camilla!!!belle davvero tanto!

    • hai ragione sono bellissime, ma sono anche usate in terapia per gli adulti e in geriatria quindi perché non comprarla io la ho mi mette il buon umore vicino al PC

  6. Adoro queste bambole. Io ho sempre giocato molto con le bambole, e per me sono importanti per lo sviluppo del bambino. Puoi stropicciarle, poi le coccoli e poi le vizi come fosse un figlio, questo è il ruolo delle bambole, crescono assieme a te. io ne ho un ricordo bellissimo

  7. Un articolo davvero interessante e completo! Non ero a conoscenza di queste bambole ma grazie a te ho potuto scoprirne l’esistenza. Ottimo lavoro!

  8. Ogni mamma per il.proprio figlio si farebbe in quattro , ma questa mamma di più, è riuscita a creare un gioco capace di alleviare le sofferenze del figlio.

  9. Sincera…il titolo mi inquietava un po’…poi ho letto e ho capito! Simili esistevano anche quando ero piccola io!
    Nicoletta

  10. Non mi sono mai piaciute troppe le bambole, ma quelle artigianali sono sicuramente più belle. L’idea di Rubens Barns mi ha colpita moltissimo fin dalle prime righe del tuo “racconto”. Ha avuto una bellissima idea, volta ad aiutare i bambini e gli altri. Trovo questa bambola davvero carina e, tornassi bambina, mi piacerebbe, credo, la versione activity, per aiutarmi a buttare fuori la mia parte più creativa.

  11. Queste bambole sono deliziose, per lo più perché vengono usate per scopi benefici. Artigianali e di qualità! Complimenti per averne parlato!

  12. Queste bambole mi incuriosiscono molto. Sono una (ex) educatrice di asilo nido e spesso mi sono trovata a dover affrontare problematiche legate alla aggressività nei piccoli e queste bambole empatiche sarebbero state ottime .

  13. Adoro tutto quello che nasce dalle sapienti mani di artigiani, non sopporto i giocattoli cinesi che spesso sono dannosi er i bimbi, grazie di averci fatto conoscere queste bambole, ottima idea regaloper i nostri figli!

  14. Non sono madre, ma conosco queste bambole per il loro utilizzo in contesto ospedaliero e con i malati di Alzheimer. Trovo che sia un ottimo strumento, e l’attenzione e la cura nella realizzazione sono davvero ammirevoli!

  15. Questo post mi ha incuriosito. Non sono riuscita a capire come funzionano e come vengono usate con i bimbi terminali. Come anno ad esprimere le loro emozioni i bimbi attraverso questa bambola. COme si leggono i segnali? mi informerò perché mi hai davvero incuriosito.

  16. Non essendo un genitore mi ritrovo a conoscere poco questo mondo ma credo nel l’importanza del gioco nella formazione di un bambino
    Questi giochi mi sembrano ottimo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.